martedì 18 dicembre 2012

Lo Schiaccianoci

Oggi Google ci ricorda che si celebra il 120° anniversario della prima del balletto "Lo Schiaccianoci", un classico del periodo natalizio.


"Lo Schiaccianoci" è un balletto con musiche di Cajkovskij, il quale seguì minuziosamente le indicazioni del coreografo Marius Petipa e, in seguito, quelle del suo successore Lev Ivanov.
Il balletto fu commissionato dal Capo dei Teatri Imperiali Russi e si ispira al racconto "Schiaccianoci e il re dei topi" di Hoffmann.


Cajkovskij compose le musiche del balletto tra il 1891 e il 1892.
La prima si svolse il 18 Dicembre 1892 presso il teatro di San Pietroburgo ma non accolse il favore del pubblico.
Dopo la prima esecuzione, coreografata da Ivanov, ne successero altre come quella di Balanchine del 1954 che decise di dividere il balletto in due parti: la realtà ed il sogno. Questa versione venne rappresentata dal New York City Ballet dando il via ad una tradizione che si è poi ripetuta fino ad oggi ogni Natale.


Il balletto è una delle più popolari composizioni della tradizione russa. Le musiche appartengono alla tradizione romantica, movimento artistico, musicale, culturale e letterario sviluppatosi in Germania al termine del XVII secolo e poi diffusosi in tutta Europa nel secolo seguente.
Il libretto è tratto da un racconto di Hoffman ma non nella sua forma originale. Il racconto ripreso dal libretto si basa, invece, su una versione meno cruenta di Alexandre Dumas.


La trama del balletto può essere letta qui.


2 commenti:

  1. Ciao Raffaella,
    ne abbiamo letto la versione per bambini con l'ascolto dei brani principali ed è piaciuto molto. Il recente film è piaciuto ma ha lasciato uno strascico di paura.
    Non sapevo che la versione originale fosse cruenta!
    alessandra

    RispondiElimina
  2. @ilmiograndecaos: come molte fiabe classiche (Biancaneve, ...) anche questa nella sue versione originale è cruenta, d'alta parte nell'800 non esisteva una vera e propria letteratura per bambini/ragazzi e quindi questi libri venivano letti dagli adulti.
    Io da piccola avevo una versione a cartoni animati di questa favola di Natale, la puoi vedere qui: http://www.youtube.com/watch?v=tMdILxD6FBQ

    RispondiElimina