venerdì 25 gennaio 2013

Venerdì del libro: Educare alla libertà

Questo venerdì, per la bellissima iniziativa di Homemademamma, vorrei proporvi un libro di pedagogia un po' particolare.


In rete si sente sempre più spesso parlare di scuola famigliare, pedagogia montessoriana, pedagogia steineriana, ... Questo testo presenta in modo molto semplice e diretto la pedagogia Waldorf, il pensiero fondato negli anni Venti da Rudolf Steiner.
Curato da due docenti di una scuola svedese, esso viene ora pubblicato in coedizione internazionale per illustrare una proposta di scuola libera e autogestita che si è realizzata in seno alle più diverse situazioni sociali e, in alcuni casi, nell'ambito stesso della scuola pubblica.Chi, in famiglia o nel mondo della scuola, vive a contatto con i giovani sa bene quanti ostacoli si debbano rimuovere perché in loro, insieme ad un cosciente dominio di sé, si sviluppi armonicamente il senso sociale e il seme della libertà interiore. I suggerimenti didattici e gli esempi proposti vogliono essere uno strumento di riflessione e un contributo al raggiungimento di quel pluralismo dei programmi educativi che è confronto vivo e crescita culturale di una società moderna ed evoluta.
Il testo, che inizia con una premessa storica sulla vita di Rudolf Steiner, prosegue poi evidenziando le caratteristiche pedagogiche essenziali del metodo educativo per passare poi ad un'analisi approfondita delle prime otto classi ed in seguito degli ultimi quatto anni. Il testo si conclude con l'evidenziamento dei problemi generali che la pedagogia Waldorf può incontrare nella sua applicazione.

4 commenti:

  1. Abbiamo questo libro, davvero speciale e rivoluzionario. Il difficile è metterlo in pratica, la pedagogia steineriana mi affascina molto.
    Buon weekend!

    RispondiElimina
  2. In questo periodo non sono molto attratta da libri pedagogici anche se, ne sono certa, letture di questo tipo sarebbero utili ad ogni genitore... Magari più avanti, quando sentirò che sarà arrivato il momento giusto...

    RispondiElimina
  3. Era già nella mia lista dei desideri!
    Buona domenica,
    a presto!
    :-)

    RispondiElimina
  4. Grazie mille a tutte per aver lasciato traccia del vostro passaggio...
    Sto leggendo questo libro per avere l'idea di una scuola alternativa, di un modo diverso di approcciarsi con i bambini ed i ragazzi, per avere nuove idee... Un modo per guardare oltre l'ordinario e magari cambiare nel piccolo.

    RispondiElimina