venerdì 8 febbraio 2013

Venerdì del libro: I bambini imparano quello che vivono

Se i bambini vivono con le critiche, imparano a condannare
Se i bambini vivono con l'ostilità, imparano a combattere
Se i bambini vivono con la paura, imparano a essere apprensivi
Se i bambini vivono con la pietà, imparano a commiserarsi
Se i bambini vivono con il ridicolo, imparano a essere timidi
Se i bambini vivono con la gelosia, imparano a provare invidia
Se i bambini vivono con la vergogna, imparano a sentirsi colpevoli
Se i bambini vivono con l'incoraggiamento, imparano a essere sicuri di sé
Se i bambini vivono con la tolleranza, imparano a essere pazienti
Se i bambini vivono con la lode, imparano ad apprezzare
Se i bambini vivono con l'accettazione, imparano ad amare
Se i bambini vivono con l'approvazione, imparano a piacersi
Se i bambini vivono con il riconoscimento, imparano che è bene avere un obbiettivo
Se i bambini vivono con la condivisione, imparano a essere generosi
Se i bambini vivono con l'onestà, imparano a essere sinceri
Se i bambini vivono con la correttezza, imparano cos'è la giustizia
Se i bambini vivono con con la gentilezza e la considerazione, imparano il rispetto
Se i bambini vivono con la sicurezza, imparano ad avere fiducia in se stessi e nel prossimo
Se i bambini vivono con la benevolenza, imparano che il mondo è un bel posto in cui vivere.


Durante una vendita promozionale ho avuto modo di acquistare con un bello sconto questo libro edito da Fabbri Editori.

I Bambini imparano quello che vivono

In questo libro Dorothy Law Nolte ha ripreso la sua famosa poesia (quella all'inizio del post) e l'ha commentata verso per verso con aneddoti ed esempi. Il testo, scritto insieme a Rachel Harris, si propone di spiegare come il comportamento degli adulti influenzi quello dei piccoli.

5 commenti:

  1. Archiviato sotto cose da non dimenticare. Mai.
    Grazie per avermi permesso questo appunto mentale
    Grazia

    RispondiElimina
  2. Un libro che dovrebbero leggere tutti... genitori, non genitori, nonni, zii, amici, parenti, conoscenti, insegnanti, bidelli, dottori... tutti, insomma!

    RispondiElimina
  3. @Stefania: concordo pienamente. Troppo spesso i deputati al compito educativo non si rendono conto di quanto influenzano chi gli sta davanti...

    @towritedown: sono contenta che il mio consiglio possa essere utile!

    RispondiElimina
  4. Concordo in pieno e condivido sul gruppo: l'amore per i libri (https://www.facebook.com/groups/202097643248294/), la poesia offre spunti preziosi di riflessione per noi grandi!

    RispondiElimina
  5. @Federicasole: grazie per la condivisione!

    RispondiElimina