venerdì 10 febbraio 2012

Venerdì del libro: Pasta di drago

Sistemando la mia libreria, in questi giorni, ho ritrovato questo libro che avevo comprato più di 10 anni fa.


"Pasta di drago", di Silvia Gandolfi, racconta il viaggio in Nepal di Andrew, dove incontra un vecchio che gli consegna un barattolo da consegnare alla dea-bambina di Kathmandu. Il barattolo contiene la "Pasta di drago", un portentoso unguento che blocca le persone che se lo spalmano sulla pelle all'età che hanno. Andrew però lo mangia, iniziando a ringiovanire sempre più. Non sapendo più come arrestare il processo il cinquantenne inglese si rivolge alla dea-bambina che lo accompagnerà in un difficile viaggio .

Il libro è molto divertente ed ironico e, ad un'attenta analisi, oltre al tema del viaggio affronta anche il tema della differenza culturale e dell'incapacità che spesso hanno i turisti di comprendere le usanze dei paesi che visitano.

Consiglio la lettura ai bambini dal secondo ciclo delle elementari in poi.

Questo post partecipa al "Venerdì del libro" di homemademamma.

11 commenti:

  1. Anch'io ho questo libro!!! L'ho trovato nella libreria dei miei, il titolo mi suona un sacco ma la storia per niente quindi dev'essere di mio fratello :D L'ho già messo da parte per l'anno prossimo. Ciao!!!

    RispondiElimina
  2. @Palmy: a me era piaciuto un sacco e anche ai miei compagni! La collana degli Istrici, poi, propone sempre testi molto interessanti...

    @Sunshine: bravissima!! Attendo poi un tuo parere!!

    RispondiElimina
  3. Visto che mia figlia fa la 4° elementare direi che approfondisco la tua proposta

    RispondiElimina
  4. @Giorgia: fammi sapere cosa ne pensa poi tua figlia :-)Spero le piaccia come è piaciuto a me...

    RispondiElimina
  5. La Salani, sempre una sicurezza!

    RispondiElimina
  6. @la povna: come non darti ragione!! in giro per il blog avevo già parlato di un altro libro della collana Gli istrici: "Olympos. Diario di una dea adolescente". Anche questo da leggere per imparare, tra l'altro, qualche cosa sugli dei greci (qui il link al post http://trateatroearte.blogspot.com/2011/04/la-grecia-classica.html)

    RispondiElimina
  7. Per noi è un po' troppo presto... O meglio, per i miei bimbi però, che dici, potrei sempre leggerlo io!!!

    RispondiElimina
  8. Interessante! Non lo conoscevo.
    Per PF è troppo presto, ma per me no.

    Bacioni
    Paola

    RispondiElimina
  9. molto curioso questo titolo e anche la trama mi pare, per cui dici aspetto ancora un po' per leggerlo a mia figlia (seienne)?

    RispondiElimina
  10. @Stefania: certo ce puoi leggerlo tu!! A me piace tantissimo leggere libri per ragazzi anche se non lo sono più :D

    @Paola: certo!!

    @mimangiolallergia: direi di sì... perché nella trama tratta argomenti che penso non capirebbe

    RispondiElimina